Associazione Rootsway


Keepin' The Blues Alive Awards 2009 - International - Associazione RootswayDa un’idea di un gruppo di amici appassionati di musica e cultura è nata a Parma, nel gennaio 2004, l’Associazione culturale no profit Roots‘n’Blues, nome modificato in un più consono Rootsway nel 2013. L’obiettivo è promuovere e divulgare, con un’attività di volontariato, la cultura di due zone del mondo tanto lontane geograficamente quanto affini, e fortemente connotate dal passaggio di un grande fiume (il Po nella provincia di Parma e il Mississippi nel profondo Sud degli Stati Uniti), testimoni di una ruralità ancora autentica, in grado di ospitare musica e offrire cibo – perciò cultura – con una spontaneità e una generosità sostanzialmente non dissimili e che caratterizza la storia di queste popolazioni.

Musica, cibo e promozione del territorio – in un perfetto mix tra due realtà che hanno alla base della loro fama mondiale proprio questi aspetti storico culturali – sono quello che ci hanno spinto, con l’importante contributo della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Parma, dei Comuni limitrofi le aree rivierasche e delle tante pro-loco presenti sul territorio, a far sì che un’apparente utopia potesse prendere corpo e diventare il ROOTSWAY – Roots ‘n’ Blues & Food Festival – A Tavola col Blues, l’evento itinerante che ha rilanciato in tutta Italia un nuovo modo di vivere la musica in sintonia col cibo, una perfetta forma di socializzazione particolarmente gradita dal pubblico giunto, nelle caratteristiche aie contadine che caratterizzano il territorio della Bassa Parmense, soprattutto da fuori provincia e regione. Questa peculiarità ha fatto sì che la manifestazione si sia meritata elogi a livello nazionale e sovranazionale. “Il Festival più importante a livello nazionale” (Marino Grandi, Il Blues Magazine), “uno degli eventi clou a livello mondiale” (Chip Eagle, Blues Revue, USA) e, soprattutto, ha permesso all’Associazione di venire premiata, nel febbraio 2009, con l’ambito Keepin’ The Blues Alive Award (gli Oscar del Blues) dalla The Blues Foundation nell’annuale manifestazione che si tiene da oltre 30 anni a Memphis (Tennessee).

Collateralmente al Festival sono state realizzate diverse attività culturali tra le quali emerge l’ideazione e l’organizzazione a Salsomaggiore Terme (PR) della prima Europen Blues Conference che ha dato vita alla fortunata esperienza dell’European Blues Union, progetto che sta ottenendo un grande successo in tutta Europa.

Rootsway_Diolo-di-Soragna-(photo-Antonio-Boschi)

 

LA MISSION

Traendo spunto dal grande lavoro fatto da alcune tra le più importanti aziende, specialmente del settore agro-alimentare parmensi, nel promuovere il “brand” Parma all’estero, collegando il territorio ai prodotti, l’operazione propagandistica dell’Associazione Rootsway ha avuto, fin da subito, un mirato obiettivo verso il territorio e le sue tradizioni. In un percorso culturale è inevitabile che il territorio, le sue tipicità, le tradizioni debbano emergere e venir illustrare per dare, anche alle eccellenze, maggior percezione. Le strade da percorrere per ottenere un risultato sono – indicativamente – due: una istituzionale e imprenditoriale, fatta di forti investimenti e un’altra (non meno importante) fatta “dal basso”, mirata verso determinate nicchie di mercato, creando piccoli eventi che sappiano entrare simpaticamente nel quotidiano delle persone. L’utilizzo di internet, ad esempio, pensiamo sia la chiave per raggiungere e stimolare quell’utenza che vorrebbe essere informata. La storia e le tradizioni del nostro territorio ci hanno portato ad essere una delle provincie all’avanguardia in Italia e in Europa, dalla cultura contadina della nostra Bassa sono germogliate personalità come Giuseppe Verdi e Giovannino Guareschi che hanno portato Parma in tutto il mondo, valorizzando sempre queste caratteristiche del territorio. Ma tutto questo, temiamo, si sta perdendo ed è necessario che venga salvata una cultura così importante e tramandata, ad iniziare dagli studenti delle nostre scuole, utilizzando mezzi consoni. Il nostro gemellaggio con il Delta del Mississippi, l’area pianeggiante a forma di foglia allungata che si estende da Memphis fino, verso sud, a Vicksburg – uno dei territori più poveri di tutti gli USA – ci fa capire, sempre più, l’importanza della valorizzazione del territorio attraverso la cultura. Non a caso proprio quelle terre, molto simili alle nostre, ma con storie ben differenti (fatte di miseria, crudeltà e sudore) rientrano nell’immaginario di molte persone in tutto il mondo, palcoscenico di tanti romanzi e film, proprio perché cantate e raccontate ancora oggi. Questa potrebbe essere una lezione da assimilare, perché – spesso – dalla cultura popolare si imparano cose fondamentali. Così il progetto Rootsway, composto dal festival e dalle tante attività collaterali (intensa operazione su internet compresa) cerca di contribuire allo scopo e portare la nostra cultura territoriale in tutto il mondo.

FaceBook-icon Twitter-icon Youtube-icon